essailogoMiapiscinaprivata.it3
blog-detail

Cloro

Orizzontalewhite
image-722

Via Modenese 234 - Spilamberto

p.iva 03386710366​

 

Tel. 059 977 42 04

E-mail info@piscinaprivata.it

Privacy | Cookies

 

 

piscinaprivata.it

Copyright 2020 ©​​ Design with love by BlueLink Srls​​

Come mantenere perfetta la tua piscina

image-750

Cosa posso fare se il mio pH si abbassa dopo qualche giorno?

Nel cloro che noi utilizziamo per disinfettare l'acqua, polvere o pastiglie di dicloro o tricloro, è presente una sostanza che "stabilizza" (frena) la reattività del nostro cloro.

 

Cosa fare?

 

Entro i 100 ppm si possono effettuare più controlavaggi e si può passare ad un prodotto senza acido cianurico, come ad esempio il calcio pioclorito.

 

L'acido cianurico cala proporzionalmente alla percentuale di ricambio dell'acqua. Se metto acqua nuova al 100%, l'acido cianurico sarà 0.

 

Dopo 2 stagioni è meglio cambiare totalmente acqua. 

Come faccio ad avere l'acqua della mia piscina sempre limpida?

La nostra acqua è un organismo "vivo" che risente di diversi fattori.

La parte chimica ed organolettica variano a seconda di tanti fattori che sono modificabili da noi o presenti nella "Struttura" della nostra acqua.

Un'acqua poco limpida può essere tendente al grigio, al bianco, al verde e avere diverse cause a seconda del colore.

 

GRIGIO acido cianurico alto o cloro poco attivo o assente, microparticelle in sospensione;

BIANCO pH Alto o filtro con canalizzazioni;

VERDE attacco di alghe;

 

Cosa fare?

 

  • Acido cianurico alto: effettuari ricambi d'acqua più frequenti, cambiare tipo di cloro per un mese;
  • Cloro poco attivo: controllare acido cianurico e pH;
  • Cloro assente: Effettuare un shock e stabilizzare il cloro;
  • Microparticelle in sospensione: Portare pH a 7.5 almeno e flocculare sul filtro (dallo skimmer o in vasca di compenso, se non esiste impianto di dosaggio);
  • pH Alto: correggere pH e controllare pH acqua di approvvigionamento;
  • Filtro con canalizzazioni: Controllare la qualità e la quantità della sabbia nel filtro (cosa da fare ogni anno);
  • Attacco di alghe: abbassare il pH a 7, dosare cloro per qualche giorno a 2.5 ppm almeno e usare antialghe in modo determinato e frequente.

Che tipo di cloro devo scegliere per la disinfezione?​

La scelta del cloro o del prodotto disinfettante, passa attraverso differenti parametri da valutare.

 

La prima cosa è sapere se siamo dotati di impianto automatico di dosaggio oppure no.

 

La seconda cosa è sapere se la piscina è a tracimazione o a skimmer, per scegliere eventualmente una serie di prodotti invece di altri.

 

Conoscere il tipo di filtrazione ci può aiutare ad escludere alcuni prodotti.

 

Ultimi ma non meno importanti, sono i parametri del pH di alimentazione e la durezza dell’acqua di approvvigionamento.

 

I prodotti più usati sono:

 

  • Tricloro isocianurato in pastiglie
  • Dicloro Isocianurato granulare
  • Calcio Ipoclorito in stick o pastiglie
  • Sodio Ipoclorito liquido
  • Bromo ( per le Spa ) in pastiglie
  • Elettrolisi Salina​

 

Quale prodotto utilizzare?

 

  • Per acqua a pH basso: calcio ipoclorito e sodio ipoclorito e elettrolisi salina
  • per acqua a pH alto: tricloro isocianurato e dicloro isocianurato
  • Per piscine con skimmer: tricloro isocianurato e elettrolisi salina
  • Per piscine a tracimazione ( a sfioro ): Dicloro isocianurato e elettrolisi salina
  • Per sistemi automatici: ipoclorito di sodio ( o biossido di cloro liquido )
  • Per acque non nuove: calcio ipoclorito e elettrolisi salina
  • per filtri a diatomea: tricloro isocianurato
  • Per Spa: bromo​

Che prodotti posso usare per rendere l'acqua balneabile?

Il trattamento acque di piscina prevede 2 prodotti primari, 2 prodotti secondari e 2 prodotti terziari di trattamento.
 

I prodotti primari sono i prodotti senza il quale non è possibile mantenere l’acqua in ottime condizioni.
Quali sono?  Clorante ed correttore del pH.

 

I prodotti secondari aiutano il cloro nella disinfezione e i filtri nel trattenimento delle impurità.

Quali sono? Anti alghe e flocculanti.

 

I prodotti terziari aiutano impianto e prodotti chimici a svolgere il loro compito senza “dispersione” di energia. 
Quali sono? Sequestranti e schiarenti.


Per ultimi ma non meno importanti ci sono i prodotti speciali per trattamenti shock o per la pulizia “tecnica” della piscina dal grasso o dal calcare.

 

Ecco i prodotti (e la frequenza di disaggio) che servono per un trattamento di base e tecnico della vostra acqua per renderla “potabile”

 

  • Cloro: tutti i giorni;
  • Correttore pH: tutti i giorni;
  • Flocculante: (che serve per migliorare il trattenimento del filtro) tutti i giorni;
  • Antialghe: una volta a settimana;
  • Sequestranti: (per metalli o calcare) al momento del riempimento;
  • Schiarenti: 2 volte al mese;
  • Prodotto per shock: a inizio stagione;
  • Prodotti pulizia: una volta al mese.


Altre operazioni fondamentali sono i controlavaggi al filtro 2 volte a settimana minimo e la pulizia del fondo con robot o a mano minimo 4 volte a settimana.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder